PARROCCHIA S. LUCIA V.M.

al Tempio Votivo della Pace in Bergamo

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Comunicazioni

E-mail Stampa PDF

III Domenica di Quaresima

 

E scacciò tutti fuori dal tempio.

 

download 


 In  settimana

 

Se non specificato altrimenti gli appuntamenti si intendono organizzati al Centro parrocchiale, all’8 di via s. Lucia.


 Lunedì 9

ore 14,30: il doposcuola per i ragazzi.

ore 16,45: la catechesi dei ragazzi.

ore 18: i ragazzi di terza media del post-Cresima si ritrovano per una pizzata al centro.


Martedì 10

 

ore 15,30: il gruppo culturale si convoca al Centro per una conversazione con il Prof.Lorenzo Nardari dal titolo: «Grandi reportages di viaggi: l’estremo sud di Bruce Chatwin e Luis Sepulveda».

ore 17,00: Per il ciclo “Ero malato e siete venuti a visitarmi”, la dott.ssa Elvira Schiavina dell’ ASL di Bergamo terrà un incontro dal titolo: “Le emozioni del curante e del malato”.

ore 18,30: incontro dello Spazio Compiti al Centro Parrocchiale.

Mercoledì 11 

ore 14,30: il doposcuola per i ragazzi.

ore 16,45: la catechesi dei ragazzi di 4° elementare.


Giovedì 12

dalle 15,45 alle 17,30: è SOSPESA  l’adorazione eucaristica in chiesina.

ore 14,30: il doposcuola per i ragazzi.

ore 16,45: la catechesi dei ragazzi di 2° e 3° elementare.

ore 20,45:  3° incontro dei genitori dei bambini di prima confessione, al Centro.

 

venerdì 13

ore 14,30: il doposcuola per i ragazzi.

ore 15,00:  la via crucis al Tempio.

ore 16,45: la catechesi dei ragazzi di 1° e 2° media.

ore 20,45: I Gi al Centro.

ore 20,00: zuppa del povero al Tempio.


 


QUARESIMA 2015


La carità di Dio che rompe quella mortale chiusura in se stessi che è l’indifferenza, ci viene offerta dalla Chiesa con il suo insegnamento e, soprattutto, con la sua testimonianza. Si può però testimoniare solo qualcosa che prima abbiamo sperimentato. Il cristiano è colui che permette a Dio di rivestirlo della sua bontà e misericordia, di rivestirlo di Cristo, per diventare come Lui, servo di Dio e degli uomini. Ce lo ricorda bene la liturgia del Giovedì Santo con il rito della lavanda dei piedi. Pietro non voleva che Gesù gli lavasse i piedi, ma poi ha capito che Gesù non vuole essere solo un esempio per come dobbiamo lavarci i piedi gli uni gli altri. Questo servizio può farlo solo chi prima si è lasciato lavare i piedi da Cristo. Solo questi ha “parte” con lui (Gv 13,8) e così può servire l’uomo. 

La Quaresima è un tempo propizio per lasciarci servire da Cristo e così diventare come Lui. Ciò avviene quando ascoltiamo la Parola di Dio e quando riceviamo i sacramenti, in particolare l’Eucaristia. In essa diventiamo ciò che riceviamo: il corpo di Cristo. In questo corpo quell’indifferenza che sembra prendere così spesso il potere sui nostri cuori, non trova posto. Poiché chi è di Cristo appartiene ad un solo corpo e in Lui non si è indifferenti l’uno all’altro. “Quindi se un membro soffre, tutte le membra soffrono insieme; e se un membro è onorato, tutte le membra gioiscono con lui” (1 Cor 12,26).

(Dal messaggio di Papa Francesco sulla Quaresima) 



 IN AGENDA

 

Fino alla fine del mese è possibile iscriversi al viaggio parrocchiale

in Terra Santa (3-10 settembre),

anche in ufficio tra le messe.

 

La convivenza nella quotidianita’ dei g5 al Patronato: dal 16 al 21 marzo.

 

 

Domenica 22: 15,30-17,30: il ritiro dei genitori dei sacramenti a Casa Mazza

 

NB: dal 2 marzo la messa in clinica san Francesco ritorna alle ore 16.

Nella preghiera:

 

 

inEvidenza

E-mail Stampa PDF

Dal discorso di Papa Francesco a Comunione e Liberazione.

 

Dopo sessant’anni, il carisma originario non ha perso la sua freschezza e vitalità. Però, ricordate che il centro non è il carisma, il centro è uno solo, è Gesù, Gesù Cristo! Quando metto al centro il mio metodo spirituale, il mio cammino spirituale, il mio modo di attuarlo, io esco di strada. Tutta la spiritualità, tutti i carismi nella Chiesa devono essere “decentrati”: al centro c’è solo il Signore! Per questo, quando Paolo nella Prima Lettera ai Corinzi parla dei carismi, di questa realtà così bella della Chiesa, del Corpo Mistico, termina parlando dell’amore, cioè di quello che viene da Dio, ciò che è proprio di Dio, e che ci permette di imitarlo. Non dimenticatevi mai di questo, di essere decentrati!

E poi il carisma non si conserva in una bottiglia di acqua distillata! Fedeltà al carisma non vuol dire “pietrificarlo” – è il diavolo quello che “pietrifica”, non dimenticare! Fedeltà al carisma non vuol dire scriverlo su una pergamena e metterlo in un quadro. Il riferimento all’eredità che vi ha lasciato Don Giussani non può ridursi a un museo di ricordi, di decisioni prese, di norme di condotta. Comporta certamente fedeltà alla tradizione, ma fedeltà alla tradizione – diceva Mahler – “significa tenere vivo il fuoco e non adorare le ceneri”. Don Giussani non vi perdonerebbe mai che perdeste la libertà e vi trasformaste in guide da museo o adoratori di ceneri. Tenete vivo il fuoco della memoria di quel primo incontro e siate liberi!

Così, centrati in Cristo e nel Vangelo, voi potete essere braccia, mani, piedi, mente e cuore di una Chiesa “in uscita”. La strada della Chiesa è uscire per andare a cercare i lontani nelle periferie, a servire Gesù in ogni persona emarginata, abbandonata, senza fede, delusa dalla Chiesa, prigioniera del proprio egoismo.

“Uscire” significa anche respingere l’autoreferenzialità, in tutte le sue forme, significa saper ascoltare chi non è come noi, imparando da tutti, con umiltà sincera. Quando siamo schiavi dell’autoreferenzialità finiamo per coltivare una “spiritualità di etichetta”: “Io sono CL”. Questa è l’etichetta. E poi cadiamo nelle mille trappole che ci offre il compiacimento autoreferenziale, quel guardarci allo specchio che ci porta a disorientarci e a trasformarci in meri impresari di una ONG.

Ultimo aggiornamento Lunedì 09 Marzo 2015 14:12
 
Ulti Clocks content

Orari S. Messe

DOMENICALE  
(tutte al Tempio)

in sabato
ore 18-

in domenica ore 9 - 11- 12.15- 19-

FERIALE


in Chiesina
ore 9
al Tempio ore 18-

Orari ufficio parrocchiale

Per documenti, celebrazioni di messe, distribuzioni caritative e comunicazioni varie:

nei giorni feriali
ore 9.00 - 11.30
ore 16.00 -17.00
in sabato
ore 9.30 - 11.30

Per urgenze prendere appuntamento telefonico: 035.238271

Meteo

19°C
Bergamo
Sereno o poco nuvoloso
Umidità: 32%
Vento: 8 nodi NO
Sab

17°C
Dom

19°C
Lun

22°C

Apertura Centro giovanile

Tel. 035.220717
nei giorni feriali
ore 15.30 - 19.15
in domenica
ore 15.30 - 18.45
nelle serate di animazione
formativa o ludica
sia feriali che domenicali.
ore 20.45 - 22.30

Il punto informazione

Tel.: 035.220717
Cosa offre:
- l'ascolto dei tuoi bisogni
- l'orientamento verso associazioni, gruppi, esperti, in grado di aiutare a risolvere i problemi
- l'assunzione diretta delle problematiche più urgenti
il tutto nella massima riservatezza.

Visitatori

OggiOggi32
IeriIeri27
In settimanaIn settimana134
Nel meseNel mese964
TotaleTotale47796

Adorazione Eucaristica

Adorazione Eucaristica  
  • Ogni giovedì dalle 16.00 alle 17.30 in Chiesina.
  • Nei tempi forti liturgici, ogni giovedì sera di tutte le settimane la chiesina resta aperta dalle 21 alle 22 per consentire l'adorazione personale a chi lavora durante il giorno.

Orari S. Messe estivi

LE MESSE DOMENICALI(tutte al Tempio)

- in sabato ore 18-
- in domenica ore 9- 11- 19-
- è sospesa la messa delle 12,15 
LE MESSE  FERIALI
- da metà giugno a metà luglio al Tempio ore 9-19-
- da metà luglio a metà settembre in Chiesina ore 9; al Tempio ore 19
- è sospesa l'adorazione eucaristica del giovedì
L'UFFICIO PARROCCHIALE
- solo il mattino  dalle ore 9,30 alle 11,30

 

 

 

 

Calendario

<<  Marzo 2015  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
        1
  2  3  4  5  6  7  8
  9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Copyright 2010 © Parrocchia Santa Lucia v. m. al Tempio votivo della pace in Bergamo - tel/fax: 035.238271 - email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

map